Alta qualità a basse tirature

Stampa digitale

Processo a bassa tiratura in cui l'inchiostro viene impresso direttamente sulla carta attraverso sistemi elettronici, senza produzione di lastre.

Tradizionalmente, l'idea di produzione in tipografia in passato veniva associata con il processo di stampa offset, quindi a lunghi tempi di impostazione e ai costi di preparazione per le lastre litografiche.

Nel corso degli anni, però, dagli stessi principi che muovono le stampanti laser e a getto di inchiostro per uso d'ufficio, sono state sviluppate tecnologie produttive a stampa diretta sempre più sofisticate. Tali processi, che complessivamente vengono raccolti nella categoria delle stampe in digitale, sono stati inizialmente relegati alla stampa di bozze e prove colore.
Una lente tipografica, per controllare i retini di stampa alla ricerca di imperfezioni
L'evoluzione tecnologica ha permesso però a queste macchine di diventare sempre più competitive nei confronti delle complesse sorelle maggiori offset, permettendo di eseguire stampe anche solo nell'ordine delle decine di unità, non dovendo preparare lastre ed eseguire complesse calibrature.

Le stampanti digitali sono tutte accomunate dal trasferire il segno direttamente sulla carta, ma per il resto possono essere sia con inchiostro in polvere (come una fotocopiatrice o una stampante laser) che liquido (come le stampanti inkjet).

Oltre a permettere la stampa di dati variabili in un solo passaggio, e ad avere un'ottima fedeltà cromatica, grazie ai profili colore installati nei moderni software di gestione, possono eseguire anche un'operazione che fino a poco tempo fa era impensabile per questa tecnologia. È possibile infatti inserire in speciali taniche un quinto inchiostro (a seconda della macchina bianco, metallizzato, o una tinta Pantone) per permettere stampe a colori spot.

Gira la ruota!

Le stampe digitali ora permettono di ottenere risultati molto simili all'offset, grazie anche alle librerie Pantone e il passaggio del quinto colore.
Bassa tiratura
Si possono stampare anche pochi pezzi, cambiare più volte la grafica nella stessa partita di produzione, persino inserire seriali o codici a barre. La possibilità quindi di scaglionare la lavorazione in lotti più piccoli è particolarmente friendly per le piccole realtà economiche che non possono investire grosse cifre in una sola volta.
Tempi di consegna più rapidi
Il trasferimento diretto senza la realizzazione di lastre tipografiche riduce notevolmente i tempi di produzione, e consente di eseguire aggiustamenti anche in corso d'opera. Questo lo rende notevolmente competitivo rispetto alla stampa offset.
Contattaci